PREMIO ANACAPRI BRUNO LAUZI – X EDIZIONE

Votiamo il brano di Rocco Palazzo

Oggi vi voglio segnalare una canzone interpretata da un nostro concittadino dal titolo “Senza di te” con la quale Rocco Palazzo (interprete) partecipa al Premio Anacapri Bruno Lauzi – X Edizione 2017. La vittoria verrà decisa in base a quanti “like/mi piace” riceverà il brano pubblicato sulla pagina ufficiale del concorso. Per votarlo c’è tempo fino al 5 agosto. Al momento è al terzo posto.

Se la canzone sarà di vostro gradimento mettete un like/mi piace e diamo una mano a questo bravo artista.
(Giusto per non cadere in confusione, il like bisogna metterlo al video e non al post):

PREMIO ANACAPRI BRUNO LAUZI – X EDIZIONE

Vota il tuo Artista preferito tra quelli presenti in questa playlist: da Smartphone vai nella sezione Video e scegli tra gli artisti in gara; da browser clicca qui: http://bit.ly/PremioLauzi_ContestOnline
Il brano che riceverà più like, potrà partecipare alla finale prevista per il 24 agosto all’Auditorium Paradiso di Anacapri.
Gli Artisti già in finale, scelti dalla giuria presieduta da Giordano Sangiorgi, organizzatore del MEI – Meeting Degli Indipendenti di Faenza, sono: Roberta Giallo, con “Mamma com’è”; Tuto Marcondes, con “Cittadino del mondo”; Guido Maria Grillo, con “Nell’attimo dell’abbandono”; Leo Folgori con “Nuvole”; Iza & Sara con “Favola”.
Hai tempo fino al 5 agosto per votare il 6° finalista di questa edizione!
Ascoltali tutti cliccando qui da browser http://bit.ly/PremioLauzi_ContestOnline e andando nella sezione Video da Smartphone!
Il vincitore di questa Edizione del Premio Lauzi avrà l’opportunità di esibirsi al MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, che si terrà a Faenza dal 29 settembre al 1 ottobre.

ATTENZIONE: per votare il tuo Artista preferito è sufficiente mettere “Like / Mi Piace” al video del suo brano su Facebook.

La profezia sull’imminente futuro dell’umanità

Uno dei più grandi maestri spirituali dell’era moderna è Peter Deunov e del suo allievo Mikhael Aivanhov che ha diffuso il suo insegnamento in Francia e nel resto del mondo dopo la sua morte avvenuta il 27 dicembre 1944. Il mistico Peter Deunov ebbe una visione che lo indusse a raccontare una profezia sul futuro del genere umano all’alba del nuovo millennio.

Deunov, noto ai bulgari anche col suo nome spirituale Beinsa Douno, era un filosofo, musicista (usava il potere del suono per indurre trasformazioni nella coscienza), chiaroveggente e maestro spirituale che aveva sviluppato una forma di cristianesimo esoterico. Curiosamente, la sua profezia anticipava in grande dettaglio il concetto di Superonda, che predisse avrebbe purificato la Terra in un futuro molto prossimo e non solo avrebbe comportato un’enorme trasformazione geologica, ma anche cambiato spiritualmente il mondo, portando in essere una nuova razza umana, la “sesta razza”.

“… Ognuno sarà presto soggiogato dal fuoco divino, che purificherà e preparerà tutti per quanto riguarda la Nuova Era. Alcuni decenni passeranno prima che arrivi questo Fuoco, che trasformerà il mondo portando una nuova morale. Questa immensa onda proviene dallo spazio cosmico e inonderà tutta la terra. Tutti coloro che tenteranno di opporvisi verranno portati via e trasferiti altrove. Anche se gli abitanti di questo pianeta non si trovano tutti allo stesso grado di evoluzione, la nuova ondata sarà sentita da ciascuno di noi. E questa trasformazione non toccherà solo la Terra, ma l’insieme di tutto il Cosmo.”

Inoltre fa riferimento a sconvolgimenti terrestri che indicano il verificarsi di effetti climatici e sismici enormi. Egli afferma:

“Ci saranno inondazioni, uragani, incendi e terremoti giganteschi che spazzeranno via tutto. Il sangue scorrerà in abbondanza. Ci saranno rivoluzioni; terribili esplosioni risuoneranno in numerose regioni della Terra. Là dove c’è la terra, verrà l’acqua, e dove c’è l’acqua, verrà la terra.”

avanti si riferisce alle onde di “elettricità cosmica”, che spazzeranno la Terra. Infatti, la componente principale di una Superonda sarebbero i suoi elettroni di raggi cosmici. Qui egli indica una scarica in corso:

“La Terra sarà presto spazzata da ondate straordinariamente rapide di Elettricità Cosmica. Qualche decennio da ora gli esseri malvagi che deviano gli altri non saranno in grado di sostenere la loro intensità.”

Deunov menziona anche che il nostro sistema solare sta attualmente attraversando una malsana regione polverosa di “spazio contaminato” chiamato “zona 13”, che è stata prodotta dalla distruzione di una costellazione o da una stella:

“Il nostro sistema solare sta ora attraversando una regione del cosmo dove una costellazione che fu distrutta ha lasciato il segno, la sua polvere. Questo attraversamento di uno spazio contaminato è fonte di avvelenamento, non solo per gli abitanti della Terra, ma per tutti gli abitanti degli altri pianeti della nostra galassia. Soltanto i soli non sono influenzati da questo ambiente ostile. Questa regione è chiamata “la tredicesima zona”; si chiama anche “la zona delle contraddizioni”. Il nostro pianeta è racchiuso in questa regione da migliaia di anni, ma finalmente ci stiamo avvicinando all’uscita di questo spazio di oscurità e siamo sul punto di raggiungere una regione più spirituale, in cui vivono gli esseri più evoluti.”

Infatti, proprio come egli profetizza, il sistema solare per un lungo periodo di tempo, forse per gli ultimi 3 milioni di anni, ha attraversato il bordo dei resti di una supernova, lo Sperone Polare settentrionale, continua a leggere cliccando qui

Fonte: https://www.dionidream.com

Il destino della terra

Quale sarò il destino della terra nei prossimi decenni? La terra ormai è condannata? Prima o poi diventerà inabitabile e l’umanità scomparirà dall’universo? A quale destino va incontro la terra? A queste domande devono seguire delle azioni atte a scongiurare per tempo l’estinzione dell’essere umano. Occorre al più presto provvedere e preparare un piano per abbandonare il pianeta.

Quella tesi non è la trama di un nuovo film di fantascienza ma la convinzione del professor Stephen Hawking, da lui enunciata durante un discorso al festival della scienza di Trondheim in Norgegia, lo Starmus.

Secondo Hawking è solo questione di tempo prima che un asteroide, la sovrappopolazione o l’aumento delle temperatura distruggano la vita sulla Terra in via definitiva: è necessario quindi trovare al più presto una alternativa.

Proxima Centauri B

Tale alternativa, va da sé, si può trovare solo nello spazio: bisogna riconquistare la Luna entro il 2020 e poi, appena possibile, iniziare una missione verso Proxima B, un pianeta in orbita intorno a Proxima Centauri che potrebbe essere in grado di supportare la vita.

«Io sono convinto che gli esseri umani debbano lasciare la Terra. Sta diventando troppo piccola per noi, e le risorse vengono esaurite a un ritmo allarmante» ha dichiarato lo scienziato.

«Abbiamo regalato al nostro pianeta il disastro del cambiamento climatico, dell’aumento delle temperature, della riduzione delle calotte polari, della deforestazione e della decimazione delle specie animali. Quando in passato si sono raggiunte crisi simili, di solito si è cercato un nuovo luogo da colonizzare» ha continuato Hawking.

«Cristoforo Colombo l’ha fatto nel 1492 quando ha scoperto il nuovo mondo. Ma adesso non abbiamo più un nuovo mondo. Stiamo finendo lo spazio e l’unico luogo in cui andare sono gli altri mondi».

Se l’umanità vuole sopravvivere alle calamità, siano esse naturali che provocate dall’incuria stessa dell’uomo, quali la caduta di un asteroide o l’esaurimento di risorse vitali, deve sparpagliarsi su più pianeti possibili: in tal modo le probabilità che la specie sopravviva aumenterebbero.

Per iniziare, secondo Hawking è bene guardare ai mondi più vicini: la Luna e Marte, dove si possono costruire avamposti rispettivamente entro 30 e 50 anni. Ma poi sarà necessario guardare oltre i confini del sistema solare: a Proxima B, per l’appunto.

Per allora, dovremo sviluppare propulsori a fusione nucleare o qualche tipo di motore a materia-antimateria, come quelli immaginati nei vari films di fantascienza, per poter affrontare viaggi lunghi diversi anni-luce. Sarà necessario aver sviluppato camere di ibernazione per affrontare i lunghi viaggi interstellari, insomma tutte quelle tecnologie atte alla sopravvivenza del genere umano-

«La razza umana è esistita come specie isolata per circa due milioni di anni. La civiltà è nata circa 10.000 anni fa e il ritmo di sviluppo è andato aumentato costantemente».

«Se l’umanità vuole continuare per un altro milione di anni» – conclude Hawking – «deve andare là dove nessuno è mai giunto prima. Io sono ottimista. Devo esserlo. Non abbiamo alternative».

E noi aggiungiamo una esortazione ai grandi della terra, ai potenti: «Salvaguardate il genere umano attuando tutto quello che è in vostro potere sia per la sopravvivenza futura del genere che per quella attuale implementando tutte le possibili soluzioni ai problemi catastrofici almeno quelli creati dall’incuria dell’uomo».

Meditate gente, meditate…

Festival dei Giochi e delle Tradizioni

DAL 28 GIUGNO AL 2 LUGLIO

MERCOLEDI’ 28 “Aspettando il Festival”
B.B. SANT’ANNA
h 17 “La merenda armonica” – Giochi e letture animate a cura di Nuela Camposeo “Pensiero Bambino – libreria”;

CASTELLO DUCALE
h 19 “Presentazione del Progetto Papagna Experience-percorso ArtisticoTuristico – Centro Storico;

Nuovo Progetto di Casarmonica, Patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministero della Gioventù
Una città “Invisibile” e un pò folle raccontata con i linguaggi della Realtà Aumentata.

GIOVEDI’ 29 “La Cerimonia Inaugurale”
PER LE VIE DELLA CITTA’
h 19 Corteo del Piccolo Popolo animato da 500 bambini e 200 figuranti in collaborazione con Armamaxa
Teatro.
PIAZZA PLEBISCITO
h 21,30 Cerimonia Inaugurale a cura di Casarmonica – Armamaxa Teatro – Zona 167, Scuola di danza Tonia Bellanova, Urupia.
h 23,00 La cuccagna dei piccoli, ricoperta di cioccolata a cura de Les Folies Pasticceria.
24,00 Danze Francesi a cura di Jules Ferrè

VENERDI’ 30 “La Città che Gioca”
dalle h 17 alle h 20.00
In tutte le piazze del Centro Storico, nei Palazzi Storici, nelle Chiese e nel Castello Ducale saranno installati campi di gioco di tutti i tipi (Bocce, Tiro con l’arco, Gara dei Fischi, Rugby, La Stanza delle Favole, Giochi tradizionali, Laboratorio di Circo, Gara di Briscola e scopa, Torneo di FIFA PSP, Laboratori di danze popolari, letture per bambini, ecc, ecc, ecc.).
PIAZZA PLEBISCITO
h 21 La Partita della Salvezza – ispirata a Don Tonino Bello
Partita a calcetto dei Preti delle parrochie cegliesi e le Suore di Villa Aurora.
LARGO OGNISSANTI
h 22,30 La Cuccagna dei Maggiori
h 23.30 “Caora Dhubh” in concerto – Musiche Irlandesi
h 00.30 “Danze Francesi e danze Africane”

SABATO 1 “La Città che Gioca”
dalle h 17 alle h 20.30
In tutte le piazze del Centro Storico, nei Palazzi Storici, nelle Chiese e nel Castello Ducale saranno installati campi di gioco di tutti i tipi (Bocce, Tiro con l’arco, Gara dei Fischi, Big-Biglie, Rugby, La Stanza delle Favole, Giochi tradizionali, Gara di Briscola e scopa, Torneo di FIFA PSP, Laboratori di danze popolari, libri animati, ecc, ecc, ecc.).
CORSO GARIBALDI
21.00 Il Grande Tiro alla Fune
LARGO OGNISSANTI
h 22.00 DeepFood – (Un piatto realizzato e offerto al pubblico dalle donne somale di Villa Aurora)
22.30 “La Battaglia dei Cuscini”
h 23 “Jant Africa” in concerto – Musiche Africane
h 24.30 Danze Africane e Francesi

DOMENICA 2 “Il Gran Finale”
LARGO MONTERRONE
h 17.00 Il biliardone Umano (un calcio balilla fatto di persone vere!)
PIAZZA SANT’ANTONIO
h18.00 Il Volo degl’Aquiloni
Partita di Cricket
CIRCUITO MUNICIPALE
h19,00 “Gran Premio dei Carrettoni”
h21.00 “Il Ballo della scopa” un vecchio Gioco di coppia. Chi rimane con la scopa in mano, paga un pegno.
H21.30 “Finale di Dama-Sushi”- Chi mangia… mangia! a cura di Hastag Sushi
LARGO OGNISSANTI
h 22.00 “La Cuccagna dei Maggiori”
Finali
h 23 “Skaddìa” in concerto con i musicisti de “La Notte della Taranta”
h 24.00 Finale del Torneo di FIFA con Tifoseria vera!
h 1.00 Consegna della Chiave della Città.

Prossimamente nella nostra città

Il Moto Vespa Club Ceglie Messapica A.S.D. vi da appuntamento in Piazza Plebiscito a Ceglie Messapica, domenica 18 giugno 2017, per assistere al 4° Vespa Day Tour Città di Ceglie Messapica e festeggiare insieme i 10 anni di attività del Club. Gadget e premi per i partecipanti.

Coord. GPS raduno: 40° 38’ 45.9” N – 17° 31’ 01.2” E

Coord. GPS ristorante: 40° 45’ 34.8” N – 17° 27’ 13.3” E

Clicca sotto per scaricare il modulo di iscrizione

Formato EXCEL  oppure Formato PDF

Si invitano i Club partecipanti ad inviare il modulo di iscrizione entro 16 giugno 2017; grazie.

PROGRAMMA

  • Ore 08.00: Accoglienza dei Vespa Club partecipanti in Piazza Plebiscito

(Coord. GPS: 40° 38’ 45.9” N – 17° 31’ 01.2” E), iscrizioni, colazione, gadget.

  • Ore 10.45: Chiusura iscrizioni e preparazione carovana per il giro turistico.
  • Ore 11.00: Partenza giro turistico (60 km. circa).
  • Ore 13.00: Previsto arrivo presso ristorante “Lo Smeraldo” a Cisternino per il pranzo

(Coord. GPS: 40° 45’ 34.8” N – 17° 27’ 13.3” E).

INTRATTENIMENTO e PREMIAZIONI

  • Premi: Vespa Club più numeroso; Vespa Club più distante; Vespa Club con più donne; Vespista più giovane e più anziano; Vespa più anziana; riconoscimento a tutti i Club partecipanti.
  • Chiusura della manifestazione per le ore 16,00 circa.

REGOLAMENTO

Art. 1 Tutti i mezzi iscritti al raduno dovranno essere in regola con il vigente codice

della strada.

Art. 2 Gli organizzatori declinano ogni responsabilità civile e penale per eventuali

incidenti e/o danni che dovessero accadere a cose, terzi e partecipanti

durante tutto il periodo della manifestazione.

Art. 3 Con l’iscrizione alla manifestazione i partecipanti accettano tutte le norme

contenute nel presente regolamento.

ISCRIZIONI AL RADUNO

La quota di iscrizione è di 10,00 € e comprende: gadget e colazione.

La quota di iscrizione con ristorante è di 25,00 € e comprende: gadget, colazione e pranzo.

 

ISCRIZIONI A NUMERO CHIUSO: (max 300 veicoli)

INFO: [email protected] – Giuseppe 3394393010 – 0831382166

Carnet del turista

Correva l’anno 1987; l’Assessorato al Turismo e Beni Culturali di Ceglie Messapica in collaborazione con l’Associazione Turistica Pro Loco commissionava alla Società Coop. ARTECH s.r.l. un opuscolo, che fu poi distribuito gratuitamente, denominato:

CARNET DEL TURISTA“.

Con il coordinamento editoriale di A. Leporale, i servizi fotografici di A. Spalluti e D. Urso, ed ancora, con le immagini storiche tratte dall’archivio fotografico di Michele Ciracì nacque nel Luglio 1987 la 1ª Edizione di questo opuscolo (rimasta poi l’unica edizione).

Come ribadiva nel discorso introduttivo il Dr. Paolo Locorotondo, allora Sindaco di Ceglie Messapica, questo opuscolo sarebbe stato il mezzo con cui il turista si sarebbe orientato nella visita al nostro territorio per meglio apprezzarne la pregevole bellezza.

Spero di fare cosa gradita nel pubblicare copia dell’opuscolo.

Clicca qui per l’opuscolo.

Raccolta sangue

Appuntamento per sabato 20 maggio, dalle 8.30 alle 11.30, presso l’ospedale di Ceglie Messapica per la “Giornata del donatore” curata dalla sezione Avis di Ceglie Messapica.
Si ricorda che è consigliabile effettuare una leggera colazione a base di thè, caffè, biscotti secchi, fette biscottate; da evitare latticini e derivati.
Al termine della raccolta verrà effettuato un sorteggio di 2 BUONI BENZINA da 30 euro cadauno offerti dalla STAZIONE DI SERVIZIO ENI in largo Amendola.

Hacker all’attacco

Nella giornata di ieri, 13 maggio 2017, è stato lanciato un attacco hacker a livello mondiale; diffuso il virus “WANNACRY” che chiede il riscatto a centinaia di pc connessi alla rete.

E’ sconosciuta l’origine da cui è partito il “ransomware” battezzato con il nome di WANNACRY che letteralmente significa “voglio piangere“.

Computer bloccati in diverse parti del pianeta, dalle strutture sanitarie pubbliche inglesi ai computer di FedEx, fino ai server della telco spagnola Telefonica, con una schermata avverte gli utenti che “i tuoi dati saranno perduti per sempre se non paghi un riscatto di 300 dollari“.

Alcuni esperti di sicurezza su Twitter affermano che questo è un attacco informatico “di vaste proporzioni” mai viste in precedenza. Si tratterebbe di decine di migliaia di attacchi contemporanei, un numero che continua a crescere con il passare del tempo.

Il “malware” non ha ancora un’origine nota, ma secondo alcune ricostruzioni, per lanciarlo sarebbe stato usato EternalBlue, una cyber arma dell’Nsa che è stata trafugata dal gruppo hacker Shadow Brokers.

Il ransomware è un tipo di virus/malware che blocca le macchine che vengono infettate finché non viene “inoculata” una procedura di sblocco a pagamento. Un vero e proprio riscatto elettronico. Sugli schermi dei computer presi di mira, che non possono essere riavviati, appare un messaggio che chiede una somma in bitcoin. Tra i paesi colpiti Spagna, Gb, Usa, Cina, Portogallo, Vietnam, Russia e Ucraina.

La Polizia postale e delle comunicazioni in Italia sta costantemente monitorando gli effetti del maxi attacco hacker ma “non si segnalano situazioni di criticità“: l’Italia è stata colpita sì ma non massicciamente, tra le vittime sin qui figurano solo “un paio di università” (come la Bicocca di Milano), ma nessun servizio essenziale.

In queste ore, nel quartier generale del Cnaipic si lavora soprattutto sulla prevenzione: l’obiettivo è quello di raccogliere quante più informazioni possibile per aiutare le infrastrutture a difendersi.

Secondo le ricostruzioni degli esperti, la falla utilizzata dai cybercriminali sarebbe nell’Smb Server di Windows, un “buco” già noto e anche già tappato da Microsoft con un security update dello scorso marzo. Ma che se fosse confermato come l’origine dell’intrusione, rivelerebbe gli scarsi controlli di sicurezza nelle divisioni IT del mondo intero, anche in strutture sensibili.

Per chi teme di essere colpito, se non ha già provveduto, il consiglio più efficace per difendersi è installare la patch MS17-010.