PREMIO ANACAPRI BRUNO LAUZI – X EDIZIONE

Votiamo il brano di Rocco Palazzo

Oggi vi voglio segnalare una canzone interpretata da un nostro concittadino dal titolo “Senza di te” con la quale Rocco Palazzo (interprete) partecipa al Premio Anacapri Bruno Lauzi – X Edizione 2017. La vittoria verrà decisa in base a quanti “like/mi piace” riceverà il brano pubblicato sulla pagina ufficiale del concorso. Per votarlo c’è tempo fino al 5 agosto. Al momento è al terzo posto.

Se la canzone sarà di vostro gradimento mettete un like/mi piace e diamo una mano a questo bravo artista.
(Giusto per non cadere in confusione, il like bisogna metterlo al video e non al post):

PREMIO ANACAPRI BRUNO LAUZI – X EDIZIONE

Vota il tuo Artista preferito tra quelli presenti in questa playlist: da Smartphone vai nella sezione Video e scegli tra gli artisti in gara; da browser clicca qui: http://bit.ly/PremioLauzi_ContestOnline
Il brano che riceverà più like, potrà partecipare alla finale prevista per il 24 agosto all’Auditorium Paradiso di Anacapri.
Gli Artisti già in finale, scelti dalla giuria presieduta da Giordano Sangiorgi, organizzatore del MEI – Meeting Degli Indipendenti di Faenza, sono: Roberta Giallo, con “Mamma com’è”; Tuto Marcondes, con “Cittadino del mondo”; Guido Maria Grillo, con “Nell’attimo dell’abbandono”; Leo Folgori con “Nuvole”; Iza & Sara con “Favola”.
Hai tempo fino al 5 agosto per votare il 6° finalista di questa edizione!
Ascoltali tutti cliccando qui da browser http://bit.ly/PremioLauzi_ContestOnline e andando nella sezione Video da Smartphone!
Il vincitore di questa Edizione del Premio Lauzi avrà l’opportunità di esibirsi al MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, che si terrà a Faenza dal 29 settembre al 1 ottobre.

ATTENZIONE: per votare il tuo Artista preferito è sufficiente mettere “Like / Mi Piace” al video del suo brano su Facebook.

Libriamo 4° appuntamento

Giovedì 13 luglio – ore 18.30 – Chiaro di Luna Cafè (Largo Ognissanti)
RINA BELLO – Le Donne del Sud (Scorpione Editrice)
Un libro che racconta l’importanza della figura femminile nel meridione ed un Sud caldo ed accogliente che profuma delle sue tradizioni. Un’opera autobiografica che mette in evidenza l’importanza del ruolo della donna nel meridione tra la fine degli anni ’60 ad oggi. E lei, la donna, che tramanda e sostiene il tutto.
Letture in vernacolo a cura della Compagnia Teatrale ” Affinità Elettive “
Estemporanea di Pittura a cura di Anna Maria e Rocco Loparco

Premi per la danza

Al Premio Internazionale di Danza Città di Gallipoli gli atleti della ASD Scuola di danza Tonia Bellanova, di Ceglie Messapica, hanno ottenuti importanti premi in alcune categorie.

Le coreografie sono state splendidamente curate da  Francesco Biasi.

Le atlete partecipanti alla manifestazione hanno ottenuto i seguenti piazzamenti:

1º Posto categoria modern juniores ricevono la borsa di studio 100% presso il Balletto di Roma di Flaminia BuccellatoAlisa Rrema e Giulia Petti.

2º Posto modern seniores per Soqquadro.

Il Gruppo juniores parteciperà al concorso finale a Sibari.

Il Direttivo Provinciale del Centro Libertas di Brindisi, a cui la scuola di danza è affiliata, si congratula con le atlete per i risultati raggiunti, e si compiace con la Maestra di danza Tonia Bellanova per il brillante risultato raggiunto dai propri atleti.

 

Un castello di libri, Adelmo Monachese

Il primo appuntamento di “Un castello di libri” vede come ospite lo scrittore Adelmo Monachese che presenterà il recente volume edito dalla casa editrice Shockdom presso il MAAC di Ceglie Messapica, il 7 luglio alle ore 19.30, “Lercio – Lo sporco che fa notizia“; il libro in cui sono racchiuse le vere notizie false di Lercio.it, con una vasta selezione di articoli apparsi sul sito e una sezione di inediti scritti per l’occasione.

Da prima del clickbaiting, ben oltre il fact-checking, una spanna sopra il debunking. In un mondo avvolto dalle tenebre della post-verità, solo l’iper-verità delle notizie false di Lercio è in grado di fornirvi una lanterna per orientarvi nel buio. Seguiteci in un universo parallelo in cui accadono eventi impossibili, come la morte di Berlusconi, e scoprirete come le storie partorite dalla fantasia malata di un manipolo di satirici psicolabili possano diventare più vere del vero. Dagli autori del sito che in questi ultimi anni ha vinto tutti i maggiori premi dedicati alla satira, una serie di clamorosi, iperbolici falsi – articoli, notizie dell’ultim’ora, annunci – che vi faranno ridere, stupire, commuovere, indignare e altre cose talmente profonde da poter essere espresse solo con un emoji.

Adelmo Monachese è uno degli autori dei collettivi di satira  Acidolattico.org Lercio.it. Collabora con Libreriamo.it e ha collaborato con Smemoranda.it. Nel 2014 ha partecipato alla fase finale di Masterpiece, il programma di Rai3 dedicato agli scrittori esordienti presentandosi come scrittore satirico. Scrive su Libero Veleno, l’inserto satirico domenicale del quotidiano Libero. Daniele Luttazzi lo ha inserito nel volume Almanacco Luttazzi della nuova satira italiana (Feltrinelli, 2010). È in libreria con il gruppo di Lercio con Un anno Lercio (Rizzoli, 2014), e nell’antologia Inchiostro di Puglia (Caracò, 2015). A Settembre 2015 ha fatto il suo esordio solista in libreria con I cuochi tv sono puttane (Rogas edizioni, 2015). Nel settembre 2017 è prevista l’uscita de “La maledizione del Piccolo Principe” (Les Flaneurs Edizioni).

Un castello di libri

Nella rassegna delle manifestazioni culturali estive promossa dell’Amministrazione comunale di Ceglie Messapica, CegliEstate 2017, è stato inserito il programma degli incontri di “Un castello di libri“.
Si parla di autori e di libri nell’iniziativa promossa dall’Editore, nonchè Direttore di affaritaliani.it, Angelo Maria Perrino.
Gli incontri si alterneranno tra il Castello, Ducale, la Scuola di gastronomia ed il Maac; saranno protagonisti scrittori di un certo spessore culturale molto noti come, tra gli altri, Antonio Caprarica, Stefano Zecchi, Federico ZampaglioneMarina Ripa di Meana.
La cittadinanza ed i tanti turisti presenti sul territorio sono invitati, l’ingresso è libero.

Festeggiamenti in onore di Sant’Anna

300° Anniversario dell’Istituzione della Festa
PROGRAMMA RELIGIOSO

Venerdì 14 luglio 2017
Inizio della Preparazione alla Festa dei Santi Gioacchino e Anna.
Ore 18.30: Processione con la statua di San Gioacchino dalla Chiesa omonima fino alla Chiesa di Sant’Anna.
Ore 19.30: Celebrazione eucaristica presieduta dal nostro Vescovo, S. E. Rev.ma Mons. Vincenzo Pisanello.

Da sabato 15 luglio a martedì 25 luglio 2017
Preparazione alla Festa dei Santi Gioacchino e Anna.
Le Celebrazioni eucaristiche saranno presiedute a turno dai Sacerdoti diocesani originari di Ceglie.
Alle ore 19.00 si reciterà il Santo Rosario. Alle ore 19.30 inizierà la Celebrazione eucaristica.

Mercoledì 26 luglio 2017
SOLENNITA’ DEI SANTI GIOACCHINO E ANNA
Celebrazioni eucaristiche del mattino:
Ore 07.00: Santa Messa.
Ore 08.00: Santa Messa animata dalla Parrocchia di San Lorenzo da Brindisi.
Ore 09.00: Santa Messa animata dalla Parrocchia di Maria Immacolata MDP.
Ore 10.00: Santa Messa animata dalla Parrocchia di Maria SS. Assunta.
Ore 19.00: Solenne celebrazione eucaristica, presieduta da S. E. Rev.ma Mons. Domenico Caliandro, Arcivescovo di Brindisi-Ostuni.
A seguire, Processione con le immagini dei Santi Gioacchino e Anna verso la Chiesa Madre.

Giovedì 27 luglio 2017
Ore 19.00: Celebrazione eucaristica in Chiesa Madre, presieduta da Mons. Gianfranco Gallone.
A seguire, Processione con le immagini dei Santi Gioacchino e Anna verso le rispettive Chiese omonime.
All’arrivo presso la Chiesa di Sant’Anna: Santa Messa.

Le Processioni del 26 e 27 luglio saranno accompagnate da una Rievocazione storica del Popolo cegliese e delle sue Autorità degli inizi del Settecento, epoca dell’istituzione della Processione di Sant’Anna.

La Rievocazione storica sarà a cura delle Compagnie teatrali cegliesi.

PROGRAMMA CIVILE

Sabato 15 luglio 2017
Ore 20.30, Largo Ognissanti: “Na t’ paj (Non ti pago)”. Commedia di Edoardo De Filippo tradotta in vernacolo e messa in scena dalla Compagnia teatrale giovanile della nostra Parrocchia “Vico dei Miracoli”.

Mercoledì 19 luglio 2017
Ore 19.30, Chiesa di Sant’Anna: Serata per le Famiglie e i Bambini battezzati nell’anno.

Sabato 22 luglio 2017
Ore 19.30, Chiesa di Sant’Anna: Serata per i Nonni e le Nonne.

Domenica 23 luglio 2017
Ore 21.00, Largo Ognissanti: Commedia in Vernacolo “Ie, tu i Valendine” del Gruppo Teatrale Amatoriale “Maria SS. Assunta” di Ceglie Messapica.

Lunedì 24 luglio 2017
Ore 20.30, Chiesa di Sant’Anna: “Culto e tradizioni di Sant’Anna a Ceglie Messapica”. Conferenza a cura di Mons. Gianfranco Gallone e del Prof. Gaetano di Thiène Scatigna Minghetti.

Martedì 25 luglio 2017
Ore 19.30, Chiesa di Sant’Anna: Serata per le Partorienti.

Mercoledì 26 luglio 2017
Ore 21.00, Piazza Plebiscito: “Swing e d’intorni”. Concerto a cura dell’orchestra “JoyBand”.

Giovedì 27 luglio 2017
Ore 21.00, Piazza Plebiscito: Gran Concerto Bandistico lirico-sinfonico “Città di Lizzano”.
Direttore e Concertatore: M° Gaetano Cellamara.
Ore 24.00: Fuochi pirotecnici, a cura della Ditta UPM di Paolo Urso.

La profezia sull’imminente futuro dell’umanità

Uno dei più grandi maestri spirituali dell’era moderna è Peter Deunov e del suo allievo Mikhael Aivanhov che ha diffuso il suo insegnamento in Francia e nel resto del mondo dopo la sua morte avvenuta il 27 dicembre 1944. Il mistico Peter Deunov ebbe una visione che lo indusse a raccontare una profezia sul futuro del genere umano all’alba del nuovo millennio.

Deunov, noto ai bulgari anche col suo nome spirituale Beinsa Douno, era un filosofo, musicista (usava il potere del suono per indurre trasformazioni nella coscienza), chiaroveggente e maestro spirituale che aveva sviluppato una forma di cristianesimo esoterico. Curiosamente, la sua profezia anticipava in grande dettaglio il concetto di Superonda, che predisse avrebbe purificato la Terra in un futuro molto prossimo e non solo avrebbe comportato un’enorme trasformazione geologica, ma anche cambiato spiritualmente il mondo, portando in essere una nuova razza umana, la “sesta razza”.

“… Ognuno sarà presto soggiogato dal fuoco divino, che purificherà e preparerà tutti per quanto riguarda la Nuova Era. Alcuni decenni passeranno prima che arrivi questo Fuoco, che trasformerà il mondo portando una nuova morale. Questa immensa onda proviene dallo spazio cosmico e inonderà tutta la terra. Tutti coloro che tenteranno di opporvisi verranno portati via e trasferiti altrove. Anche se gli abitanti di questo pianeta non si trovano tutti allo stesso grado di evoluzione, la nuova ondata sarà sentita da ciascuno di noi. E questa trasformazione non toccherà solo la Terra, ma l’insieme di tutto il Cosmo.”

Inoltre fa riferimento a sconvolgimenti terrestri che indicano il verificarsi di effetti climatici e sismici enormi. Egli afferma:

“Ci saranno inondazioni, uragani, incendi e terremoti giganteschi che spazzeranno via tutto. Il sangue scorrerà in abbondanza. Ci saranno rivoluzioni; terribili esplosioni risuoneranno in numerose regioni della Terra. Là dove c’è la terra, verrà l’acqua, e dove c’è l’acqua, verrà la terra.”

avanti si riferisce alle onde di “elettricità cosmica”, che spazzeranno la Terra. Infatti, la componente principale di una Superonda sarebbero i suoi elettroni di raggi cosmici. Qui egli indica una scarica in corso:

“La Terra sarà presto spazzata da ondate straordinariamente rapide di Elettricità Cosmica. Qualche decennio da ora gli esseri malvagi che deviano gli altri non saranno in grado di sostenere la loro intensità.”

Deunov menziona anche che il nostro sistema solare sta attualmente attraversando una malsana regione polverosa di “spazio contaminato” chiamato “zona 13”, che è stata prodotta dalla distruzione di una costellazione o da una stella:

“Il nostro sistema solare sta ora attraversando una regione del cosmo dove una costellazione che fu distrutta ha lasciato il segno, la sua polvere. Questo attraversamento di uno spazio contaminato è fonte di avvelenamento, non solo per gli abitanti della Terra, ma per tutti gli abitanti degli altri pianeti della nostra galassia. Soltanto i soli non sono influenzati da questo ambiente ostile. Questa regione è chiamata “la tredicesima zona”; si chiama anche “la zona delle contraddizioni”. Il nostro pianeta è racchiuso in questa regione da migliaia di anni, ma finalmente ci stiamo avvicinando all’uscita di questo spazio di oscurità e siamo sul punto di raggiungere una regione più spirituale, in cui vivono gli esseri più evoluti.”

Infatti, proprio come egli profetizza, il sistema solare per un lungo periodo di tempo, forse per gli ultimi 3 milioni di anni, ha attraversato il bordo dei resti di una supernova, lo Sperone Polare settentrionale, continua a leggere cliccando qui

Fonte: https://www.dionidream.com