2° VESPA RAID “TERRE DEI BORBONI”

Sabato 29 aprile partirà da Ceglie Messapica la manifestazione denominata: 2° Vespa Raid “Terra dei Borboni” Edizione 2017.

Il Moto Vespa Club Ceglie Messapica A.S.D. in collaborazione con il Vespa Club San Vito dei Normanni, sotto il patrocinio del Vespa Club d’Italia e dell’Ente Nazionale di Promozione Sportiva Libertas ha organizzato la manifestazione che si inquadra nel Calendario Nazionale del Vespa Club d’Italia in cui vedrà impegnati appassionati delle due ruote in un tour attraverso la Puglia per poi nella giornata di domenica 30 aprile prendere forma la manifestazione di regolarità vespistica sul promontorio del Gargano. La regolarità vespistica non è altro che il percorrere un tratto di strada ad una velocità media di 39 Km/h rilevato da controlli orari a cura della Federazione Nazionale Cronometristi sezione di Foggia e prevedendo delle soste per controllo a timbro.

Il percorso di andata prevede l’attraversamento in ordine di percorrenza delle seguenti città: Ceglie Messapica – Martina Franca – Noci – Gioia del Colle – Santeramo – Altamura – Gravina in Puglia – Spinazzola – Minervino Murge – Canosa di Puglia – Cerignola – San Giovanni Rotondo – Carpino e Peschici dove i partecipanti consumeranno la cena e pernotteranno in struttura alberghiera.

Mentre per la manifestazione di regolarità del 30 aprile i partecipanti seguiranno un primo tragitto che partirà da Peschici per proseguire verso San Nicandro Garganico – San Marco in Lamis – Borgo Celano. Dopo una sosta ristoro presso una struttura alberghiera il secondo tratto vedrà impegnati i vespisti da Borgo Celano verso San Giovanni Rotondo – direzione Manfredonia – Mattinata – Pugnochiuso – Vieste – Peschici.

Poi il 1° maggio si farà rientro a Ceglie Messapica partendo da Peschici e toccando: Vico del Gargano – Monte Sant’Angelo – Manfredonia – Cerignola – Canosa di Puglia – Corato – Ruvo di Puglia – Palo del Colle – Bitetto – Sannicandro di Bari – Acquaviva delle Fonti – Sammichele di Bari – Putignano – Alberobello – Locorotondo – Cisternino – Ceglie Messapica.

Il tragitto totale sarà di circa 850 Km nei tre giorni della manifestazione; i numerosi partecipanti iscritti provengono dalle varie province pugliesi e dalla provincia di Catanzaro. Appuntamento quindi alle ore 08.30  in Piazza Sant’Antonio per assistere alla partenza degli equipaggi.

Giornata cittadina della memoria e dell’impegno

Venerdì 31 marzo 2017, alle ore 10.00 a cura del Presidio di Libera a Ceglie Messapica si terrà la manifestazione
VI Giornata cittadina della memoria e dell’impegno
in ricordo delle vittime innocenti delle mafie“;

“Luoghi di speranza testimoni di bellezza…
tra Belvedere Monterrone, Cento Scaloni e via Muri

• LETTURA NOMI DELLE VITTIME PUGLIESI DELLE MAFIE
• RACCOLTA RIFIUTI E PIANTUMAZIONE DI FIORI STAGIONALI
• LABORATORI ED ESTEMPORANEE D’ARTE

Da Locri a Bari e in centinaia di piazze d’Italia il 21 marzo una marea umana ha alzato le mani Libere per la XXII Giornata nazionale delle memoria e dell’impegno, organizzata da Libera e da Avviso Pubblico. La Locride non a caso è stata epicentro delle manifestazioni, perché lembo di regione martoriato dalla ‘Ndrangheta, ma anche dorsale di accoglienza, culla della nostra civiltà. Il fondatore di Libera Luigi Ciotti, per niente scalfito dai messaggi intimidatori delle vigilia, ha reso omaggio allo scrittore calabrese Corrado Alvaro per ricordarci che “abbiamo diritto di sapere cosa i rappresentanti del popolo hanno in testa ma anche cosa hanno in tasca” e per dire “no alla retorica della legalità e sì alla giustizia sociale”. Pensando alla terra calabra è stato coniato lo slogan “Luoghi di speranza testimoni di bellezza”, tema ispiratore del 2017.

Quel tema sarà il motivo conduttore della VI Giornata cittadina della memoria e dell’impegno – manifestazione promossa a Ceglie Messapica il 31 marzo 2017 dal Presidio di Libera, con il sostegno di Libera Puglia, Libera Brindisi e il patrocinio del Comune di Ceglie Messapica – coniugandosi al “mi prendo cura della nostra terra”, presupposto delle nostre attività dell’anno.
Protagonisti della Giornata saranno le scuole – i due Istituti Comprensivi e l’I.I.S.SAgostinelli” – le realtà associative, le parrocchie del Presidio e i richiedenti asilo del C.A.S. di Villa Aurora. A partire dalle ore 10.00 il Belvedere Monterrone accoglierà il corteo colorato dei protagonisti del mondo della conoscenza – studenti, dirigenti, docenti – e dei partecipanti che attiveranno lungo via Muri laboratori d’arte ed estemporanee di pittura, dedicati alle vittime pugliesi delle mafie, al consumo di suolo (a Brindisi e provincia tra i più alti in Italia), alle ecomafie, al lavoro sfruttato. In contemporanea un gruppo di volontari raccoglierà rifiuti urbani ed erbacce lungo i Cento Scaloni – “luogo di speranza”, simbolo dello stretto legame tra paese e campagna – per poi abbellirli con fiori stagionali e contornarli di materiali riciclati su cui verranno scritti i nomi delle vittime pugliesi delle mafie. Due storie in particolare saranno rievocate, quelle di Renata Fonte e Francesco Marcone, entrambi uccisi il 31 marzo del 1984 e del 1995: grazie a Renata Fonte, donna impegnata in politica, l’oasi naturalistica salentina di Porto Selvaggio è stata strappata agli appetiti degli speculatori che lì avrebbero voluto costruire grossi complessi edilizi; grazie a Francesco Marcone, responsabile dell’Ufficio del registro di Foggia, è stato snidato un giro di malaffare messo in atto da falsi “mediatori” che garantivano, dietro pagamento, il rapido disbrigo di pratiche d’ufficio. E ricorderemo Peppino Impastato – giornalista, poeta, attivista siciliano – ucciso da Cosa nostra nel 1978, il quale alla bellezza ha dedicato parole che condividiamo e facciamo nostre: “Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà[…] perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore.”
Una Giornata per dire no alla rassegnazione, sì alla bellezza. Vi aspettiamo!
*Fanno parte del Presidio di Libera Ceglie Messapica: Aciam, Agesci, Casarmonica, Ceglie nel cuore, Cif, Cineblog Gruppo Giovani, ComuniTazione, I Istituto Comprensivo Statale, II Istituto Comprensivo Statale, I.I.S.S. “Cataldo Agostinelli”, Lottovolante, Maria S.S. Assunta, San Lorenzo, San Rocco, Passoditerra
P.S. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà, a partire dalle ore 10:00, nelle scuole della città: I Istituto Comprensivo, II Istituto Comprensivo, I.I.S.S. “C. Agostinelli”.
Fonte: ahiceglie

Libro “Plastica” dialogo con il Rotary

Questa sera venerdì 24 febbraio, su invito del Rotary Club di Ceglie Messapica, Rosangela Chirico presenterà il libro “Plastica“, edizioni Kurumuny. Con inizio alle ore 20.30 ed ingresso libero presso  l’hotel Madonna delle Grazie di Ceglie Messapica ospiterà l’autrice che dialogherà con Lina Patruno.
Plastica è un libro che ripercorre a ritroso la vita lavorativa di Donato Chirico, padre dell’autrice ed operaio petrolchimico; allo stesso tempo è un atto di accusa contro la Montecatini azienda chimica italiana di notorietà mondiale. La storia di una famiglia operaia, in particolare di un padre ed una figlia, della malattia che porterà alla morte lui, Donato, e della fatica e dell’amore di lei, Rosangela, che di quel padre si prenderà cura fino all’ultimo giorno con grande coraggio, senza mai indulgere alla disperazione. Un documento di denuncia contro il petrolchimico che avvelena uomini e ambiente. “Il pane è condito con la morte“, così l’autrice chiude il suo racconto, con un’amara metafora di un mondo che del petrolio e della plastica non può fare a meno e per ogni operaio che muore altri sono pronti a entrare nelle fabbriche, perché in Italia il disastro ambientale avviene sotto il segno del ricatto occupazionale.
Donato è stato ucciso dal cancro epatico causato dall’esposizione prolungata al CVM, il Cloruro di Vinile Monomero, contratto al petrolchimico di Brindisi.
Visita il sito dell’autrice e quello del suo libro:

… il cortometraggio “Clochard”

<< 5 minuti di intenso pathos con il cortometraggio “Clochard”>>

Il titolo del cortometraggio, ideato e diretto da Fabio Matacchiera e Rosangela Chirico, è “Clochard“. Nel video vengono trattate tematiche sociali di grande importanza ed attualità. Il focus dell’obbiettivo è incentrato sul difficile mondo dei senza tetto; i clochard. Persone costrette a sopravvivere il più delle volte in condizioni al limite della decenza umana, immersi nella più totale indifferenza da parte della società moderna. Ma la ripresa si fonde anche con il mondo dei giovani a volte violenti che su di loro sfogano rabbia, frustrazione e il disagio sociale, ma anche sul coraggio di pochi uomini che scelgono di stare dalla parte giusta. Una storia sugli ultimi per arrivare a sensibilizzare il cuore di tanti. Gli attori Mimmo Altomonte e Mina Isernia tra i protagonisti che si sono calati, con intensità e passione, nei panni dei due barboni, ed il giovane Andrea Ricchiuto, uno degli attori del cortometraggio “Oltre le Nubi“, prodotto dal Fondo Antidiossina che ha ottenuto, nel 2015, una speciale menzione per l’ambiente alla Mostra del Cinema di Venezia.

Rosangela Chirico

Rosangela Chirico è una donna eclettica, piena di interessi, impegnata nel sociale e nella salvaguardia dell’ambiente. Nelle sue attività coniuga cultura, arte e impegno attivo. Nata in Puglia a Ceglie Messapica in provincia di Brindisi, ha studiato all’Istituto Statale d’Arte di Grottaglie (TA). Successivamente ha frequentato la facoltà di Lettere Moderne all’Università di Lecce, quindi si è laureata all’Accademia delle Belle Arti di Lecce col massimo dei voti con lode. La sua personale espressività estetica abbraccia la pittura, la scultura, la poesia, la letteratura, si estende allo studio della recitazione nell’ambito del teatro di ricerca e si allarga fino alla video arte. Nella sperimentazione estetica la sua parola/colore si insinua dentro la quotidianità e si addentra nelle cose che a molti appaiono consuete e usuali…. continua a leggere qui

Personaggi: Cosimo Urso

Navigando in rete ho trovato questi video delle trasmissioni a cui ha partecipato il nostro concittadino Cosimo URSO noto a tutti noi cegliesi come: “U Spazzacamin” (Lo spazzacamino). Ho riportato qui sotto i video delle tre edizioni trasmesse su Canale 5 in cui si è reso protagonista di esilaranti esibizioni. Buona visione e buon divertimento.

 

Edizione 1995 della Corrida condotta Corrado Mantoni

Edizione 2003 della Corrida condotta da Gerry Scotti

Edizione 2011 della Corrida condotta da Flavio Insinna

Qui invece il video di prova per la Corrida edizione 2011

Tanti altri video li potete visionare facendo una ricerca su Youtube.

 

Tutti i diritti sono riservati ai proprietari dei vari marchi.
Fonte: Youtube

Ringraziamenti “Corri a Ceglie”

La terza edizione della “Corri a Ceglie” svoltasi Domenica 22-01-2017, ha avuto il giusto epilogo; bella ed avvincente gara svoltasi all’interno di un incantevole centro storico, in una soleggiata giornata invernale.
Alle ore 09.30 come previsto, gli oltre 400 partecipanti (420 gli iscritti) per un totale di 52 società, hanno dato vita ad una bella giornata di sport e solidarietà, correndo la prima tappa del circuito provinciale “Sulle vie di Brento 2017”.
Primo a tagliare il traguardo è stato Pietro Torroni della “Ostuni Runner’s” mentre Maddalena Carrino della “Team pianeta sport” di Massafra, è risultata essere prima delle donne.
Ad aggiudicarsi il 1° Trofeo ADMO, in collaborazione con ADMO Puglia, è stato il “tipizzato” Marco Leva.
Per finire il 3° trofeo Sant’Antonio Abate in Valle d’Itria, promosso dall’associazione “Amici del Borgo Antico” assegnato alla squadra più numerosa, la “Martina Franca Running”.
Il neo-presidente FIDAL Puglia, Giacomo Leone, ha constatato l’ottima riuscita della manifestazione, realizzata dall’Atletica Ceglie Messapica, “capitanata” da Giuseppe Oliva.
Grande merito per l’organizzazione va all’amministrazione comunale, che ha sostenuto l’iniziativa, all’associazione Amici del Borgo Antico che ha collaborato e fornito assistenza nel ristoro finale, alla Croce Rossa della sezione di Carovigno che ha garantito l’assistenza sanitaria, alla Polizia Municipale ed alle protezioni Civili di Ceglie Messapica e dei comuni limitrofi che hanno garantito il corretto svolgimento e la sicurezza del percorso.
Un ringraziamento particolare va al Consorzio di tutela del Biscotto Cegliese, già presidio “Slow Food” e ai forni che hanno offerto il ristoro finale, ovvero: Panificio “la Fornara” di Giovanni Convertino, Forno San LorenzoForno Allegrini che sin dalla prima edizione hanno sposato il progetto.
Un doveroso grazie alle numerose aziende che, in varia misura, hanno contribuito e reso possibile la realizzazione della manifestazione.
Infine un grazie ai membri di varie associazioni che hanno dato una sul percorso: Team Puglia Byke, GSC, Bicilona, Creattivamente ed altre.
L’Atletica Ceglie Messapica ringrazia gli atleti ed il numeroso pubblico, e rinnova l’appuntamento per il prossimo anno”.
A.S.D. “Atletica Ceglie Messapica”

3ª Corri a Ceglie

3corriaceglieL’A.S.D, Atletica Ceglie Messapica, con il patrocinio del Comune di Ceglie Messapica, ha organizzato per domenica 22 gennaio 2017 alle ore 09.30, una gara provinciale su strada di 10 Km, iscritta nel calendario FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) denominata “3ª Corri a Ceglie”, tappa del circuito provinciale “Sulle vie di Brento”, realizzata in collaborazione con ADMO Puglia, valevole come 1° Trofeo ADMO per “tipizzati”, nonché 3° Trofeo Sant’Antonio Abate in Valle d’Itria con il sostegno dell’associazione “Amici del Borgo Antico”.

Sarà una giornata di sport e solidarietà, un’ottima occasione per conoscere ed apprezzare il nostro territorio, le numerose aziende locali che hanno supportato l’evento, e soprattutto il nostro affascinante centro storico, nelle cui strade si correrà buona parte della gara.

Venerdì 20 gennaio, alle ore 11.00, presso la Sala del Museo MAAC (in via De Nicola) si terrà una Conferenza Stampa per la Presentazione della “3ª Corri a Ceglie” alla quale prenderanno parte: il Presidente FIDAL, il Presidente ADMO Brindisi, il Presidente della ASD Ateltica Ceglie, l’Assessore allo Sport del Comune di Ceglie Messapica ed il Sindaco.3corriaceglier

Sarà presente anche il Maestro Emilio Postorino che ha realizzato i due Trofei che saranno assegnati ai vincitori della gara..